MIM 053426112  BOMM365005@istruzione.it  Cod. Mecc. BOMM365005 Cod. Fatt. UFBG8Y

Educazione civica

Piano Educazione Civica

  • Premessa

Nel corso dell’A.S. 2020-2021 le istituzioni scolastiche sono state invitate a rileggere e rivedere il proprio curricolo al fine di ricomprendervi le tematiche previste dalla Legge 20 agosto 2019, n. 92, tenendo a riferimento le diverse età degli alunni e i diversi gradi di istruzione ed evitando la stesura di curricoli autonomi. In particolare sono previsti tre segmenti formativi per lo sviluppo del curricolo di Educazione civica:

  • Costituzione, diritto nazionale e internazionale, legalità e solidarietà
  • Sviluppo sostenibile, educazione ambientale, conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio
  • Cittadinanza digitale .

Il concetto chiave che collega tutte le tematiche sopra elencate è quello di responsabilità, declinato in tutti gli ambiti della realtà, dal digitale al sociale, passando per la salvaguardia del patrimonio naturale locale e globale. Una responsabilità che prende forma con l’acquisizione di conoscenze, la messa in pratica di atteggiamenti rivolti a sé, agli altri ed al contesto, nonché il concretizzarsi di azioni volte alla cooperazione e alla solidarietà. 

 

  1. Organizzazione

È previsto che l’insegnamento dell’Educazione civica non possa essere inferiore a 33 ore annuali all’interno dei quadri orari ordinamentali vigenti per i percorsi di primo livello – primo e secondo periodo didattico. Caratteristica fondamentale è la trasversalità tra le discipline e la loro interconnessione. 

Ciò ha comportato la revisione del curricolo di istituto relativo ai percorsi di istruzione di primo livello – primo e secondo periodo didattico che coincide con un aggiornamento della “progettazione per UDA”, di cui al §3.5 delle Linee guida adottate con il DI 12 marzo 2015 (d’ora in avanti, Linee guida CPIA) che sono la base per il riconoscimento dei crediti e per la successiva definizione del Patto Formativo Individuale. Per quanto riguarda la progettazione il Collegio docenti ha ritenuto affrontare l’Educazione civica all’interno dei curricoli degli assi linguistico, storico-sociale e tecnologico.

I livello – periodo didattico

Asse disciplinare coinvolto

Numero ore

Moduli interessati

Risultati di apprendimento dei percorsi di istruzione degli adulti, così come descritti negli Allegati A.1 e A.2 delle Linee guida CPIA.

Segmenti formativi

Asse linguistico

3

  • UDA: Storie per riflettere
  • Utilizzare le tecnologie dell’informazione per ricercare e analizzare dati e informazioni (competenza n. 5)

Cittadinanza digitale

Asse storico sociale

22

  • UDA: Il cittadino consapevole
  • Analizzare sistemi territoriali vicini e lontani nello spazio e nel tempo per valutare gli effetti dell’azione dell’uomo (competenza n. 10)
  • Leggere e interpretare le trasformazioni del mondo del lavoro (competenza n. 11)
  • Esercitare la cittadinanza attiva come espressione dei principi di legalità, solidarietà e partecipazione democratica (competenza n. 12)

Costituzione, diritto nazionale e internazionale, legalità e solidarietà

 

Asse tecnologico

11

  • UDA: Mezzi di comunicazione
  • UDA: Educazione ambientale
  • UDA: Ecologia
  • UDA: Biologia
  • Considerare come i diversi ecosistemi possono essere modificati dai processi naturali e dall’azione dell’uomo e adottare modi di vita ecologicamente responsabili (competenza n. 19)
  • Progettare e realizzare semplici prodotti anche di tipo digitale utilizzando risorse materiali, informative, organizzative e oggetti, strumenti e macchine di uso comune (competenza n. 20).
  • Orientarsi sui benefici e sui problemi economici ed ecologici legati alle varie modalità di produzione dell’energia e alle scelte di tipo tecnologico (competenza n. 21).
  • Riconoscere le proprietà e le caratteristiche dei diversi mezzi di comunicazione per un loro uso efficace e responsabile rispetto alle proprie necessità di studio, di socializzazione e di lavoro (competenza n. 22).

Sviluppo sostenibile, educazione ambientale, conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio

 Cittadinanza digitale

Sviluppo sostenibile, educazione ambientale, conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio

Cittadinanza digitale 

I livello – II periodo didattico

Asse disciplinare coinvolto

Numero ore

Moduli interessati

Risultati di apprendimento dei percorsi di istruzione degli adulti, così come descritti negli Allegati A.1 e A.2 delle Linee guida CPIA.

Segmenti formativi

Asse storico sociale

22

  • UDA: Cittadini d’Italia, d’Europa e del mondo
  • Collocare l’esperienza personale in un sistema di regole fondate sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività e dell’ambiente (competenza n. 8)
  • Riconoscere le caratteristiche essenziali del sistema socioeconomico per orientarsi nel tessuto produttivo del proprio territorio (competenza n. 9).

Costituzione, diritto nazionale e internazionale, legalità e solidarietà

 

Asse tecnologico

11

  • UDA: Scienze della Terra ed ecologia
  • UDA: Il corpo umano, salute e prevenzione
  • Osservare, descrivere e analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale e riconoscere nelle varie forme i concetti di sistema e di complessità (competenza n. 14);
  • Essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate (competenza n. 16).

 

Sviluppo sostenibile, educazione ambientale, conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio 

Cittadinanza digitale

Apprendimento e alfabetizzazione

Percorso

Numero ore

UDA

A1

  6

  • UDA 1: Ciao, io sono
  • UDA 2: Tante lingue
  • UDA 4: Buon appetito
  • UDA 5: Per la città
  • UDA 9: Come stai?

A2

27

  • UDA 1: Mi racconti la tua storia
  • UDA 2: Staccare la spina
  • UDA 3: Vivere insieme
  • UDA 4: La scuola, gli studi
  • UDA 5: Com’è la tua città?
  • UDA 6: Il mio lavoro
  • UDA 7: Fare acquisti
  • UDA 8: Sulla punta della lingua
  • UDA 9: Problemi di salute

Appare opportuno suggerire che, nell’ambito del piano annuale delle attività, siano previsti specifici momenti di programmazione interdisciplinare. L’indicazione dei temi fondanti il curricolo dei percorsi di Alfabetizzazione e di apprendimento della lingua italiana, di I e II periodo didattico è indicato nella progettazione modulare che si allega.

  1. Valutazione 

L’insegnamento dell’Educazione civica è oggetto di valutazioni periodiche e finali, con l’attribuzione di un voto in decimi. Il docente cui sono stati affidati compiti di coordinamento (il docente dei percorsi di Alfabetizzazione e di apprendimento della lingua italiana e il docente dell’Asse storico sociale dei percorsi di I e II periodo)  acquisisce dai docenti del team o del consiglio gli elementi conoscitivi, desunti da prove già previste o attraverso dalla valutazione della partecipazione alle attività progettuali e di potenziamento dell’offerta formativa. Sulla base di tali informazioni, il docente propone il voto in decimi da assegnare all’insegnamento di Educazione civica. 

 

Per maggiori informazioni si forniscono di seguito i link della Legge 92/2019 e delle sue Linee Guida.

Legge n. 92 del 20/08/2019:

www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:legge:2019-08-20;92!vig=

Linee Guida

https://www.miur.gov.it/web/guest/-/decreto-ministeriale-n-35-del-22-giugno-2020